Notice: Constant WP_USE_THEMES already defined in /srv/www/vhosts/oggimusica.ch/httpdocs/wordpress/index.php on line 14
Neoteny 4.0 « OGGIMUSICA

Neoteny 4.0

Home  /  2019/20  /  Current Page

Sabato 26 settembre 2020
Teatro Paravento, Locarno (CH), ora da definire
Fine settembre 2020 (data da definire) – Nuovo spazio di Giubiasco (CH), ora da definire

Fabrizio Rosso – regia Alberto Barberis – musica Vita Malahova – danza/performance

Con il termine neotenia si intende quel fenomeno evolutivo per cui, in una determinata specie, gli esemplari adulti mantengono determinate caratteristiche fisio-morfologiche tipiche ed esclusive delle fasi giovanili (stato del neonato). «[…] the neoteny is an immensely useful way of understanding the relationship between change in people and new technology» (You are not a Gadget, Jeron Lanier, 2010). Le tecnologie digitali si sono dimostrate infatti il luogo ideale per l’esplorazione delle tensioni più istintive e fanciullesche dell’essere umano. Neoteny 4.0 riflette su questo aspetto dell’era della quarta rivoluzione digitale e sul fatto che essa si offra al mondo come un ‘parco giochi collettivo per adulti’, con il suo lato ‘buono’ e il suo lato ‘cattivo’. Creatività, scoperta, magia, immaginazione, comunione, contro bullismo, irritabilità, egoismo, solipsismo, alienazione.

Fabrizio Rosso è attivo nell’ideazione e nella direzione di spettacoli musicali, teatrali, performance e film. Ha studiato pianoforte nei conservatori di Torino, Zurigo e Lugano e direzione cinematografica alla USC School of Cinematic Arts, Los Angeles (US). Ha collaborato con Karlheinz Stockhausen alla prima esecuzione e all’incisione di Sonntags-Abschied, ultimo brano del ciclo di opere LICHT. Nel 2006 ha ideato, in collaborazione con la cantante Luisa Castellani e il percussionista Luca Congedo, lo spettacolo The Wonderful Spring andato in scena nell’ottobre dello stesso anno al Piccolo Teatro di Milano. Ha diretto e collaborato alla realizzazione di diversi progetti presentati in vari teatri e sale europee, tra cui: Berliner Festspiele, Hangar Bicocca (Milano), Teatro Manzoni (Bologna), Teatro Stabile di Torino, Tonhalle Zürich, Biennale di Venezia, LAC Lugano. Nel 2014 ha diretto lo spettacolo teatrale La Extravagancia #0, con protagonista Anahì Traversi, che è stato selezionato allo Schweizer Theatertreffen 2015. L’anno seguente la performance La Forme de l’Ame è stata selzionata al Modern Body Festival 2016 di The Haugue, Holland. Ha scritto e diretto alcuni cortometraggi: Suite à deux, Exercises de style, In tempo, La machine du plaisir, Lento altrimenti subito sarà, Nuovo incessantemente senza fine, NO.

Alberto Barberis è attivo come compositore, performer elettroacustico, chitarrista e code-artist. Ottenuti il diploma e il biennio specialistico in chitarra classica (Torino e Brescia), studia composizione, laurandosi al Master of Arts in Composition and Theory (Lugano), e ingegneria (Politecnico di Torino), stimolato dall’interesse per la musica elettronica e la computer music. Vincitore della Werkjahr 2017 (fondazione Christoph Delz di Basilea), è attualmente assistente del Direttore Artistco di highSCORE Festival, è parte del collettivo di improvvisazione Floating Forest ed è membro dell’associazione ticinese per la musica contemporanea OGGIMUSICA. Recentemente ha lavorato con diversi ensemble di musica contemporanea tra cui l’Ensemble Recherche (D), l’Eutopia Ensemble (IT), e ha partecipato a festival internazionali come Afekt (ET), Nachtstrom (CH), OGGIMUSICA (CH), Maggio Elettrico (IT). Parallelamente all’attività artistica (come compositore, chitarrista-improvvisatore, sound engineer) si occupa dello sviluppo di software musicali. Attualmente insegna Musica Elettronica, Programmazione e Tecnologie al Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano.

Vita Malahova nasce nel 1986 a Riga, in Lettonia, dove studia danza Butoh con Simona Orinska. Nel 2011 si trasferisce in Danimarca per studiare teatro alla Performer House e in seguito lavora come attrice freelance con la compagnia Arrieregarden e il regista Magnus Errboe. Nel 2013 intraprende il Bachelor of Arts and Movements Theater presso l’Accademia Teatro Dimitri di Verscio (CH) laureandosi nel settembre del 2016. Nello stesso anno prende parte al collettivo teatrale StilleWasser con il quale crea lo spettacolo Antigone – frammenti di un mito, sotto la regia di Christian Seiler. Nel 2016 fonda, insieme a Aude Lorrillard, la compagnia I Patom Theatre, con la quale si esibisce attualmente in due spettacoli: I Ran and Got Tired e Fiabe Colorate. Dal 2017 collabora con la compagnia Astragali Teatro e il regista Fabio Tolledi per il progetto THEATRUM MUNDI e lo spettacolo La Prova, partecipando a diverse residenze artistiche in Italia, Grecia e Francia. Nello stesso anno collabora conLabPerm di Domenico Castaldo, partecipando allo spettacolo Orazi e Curiazi Patavium Rave con Marco Paolini e Gabriele Vacis. Attualmente sta creando un nuovo spettacolo, Ask The Bread, con I Patom Theatre, mentre con il regista danese Magnus Errboe sta mettendo in scena lo spettacolo Livet Vand 2019.


  • Details
  • Tags
  • More